20/02/2017
Uspidalet e basket per un Infantile d'eccellenza
Con la benedizione del cappellano don Dario ancora un'inaugurazione all'Infantile 'Cesare Arrigo' con la Fondazione Uspidalet. Acquistati grazie alla generosità dei molti sostenitori, sono stati ufficialmente presentati i progetti 'Incubatrici' (30mila euro) e 'Sedoanalgesia' (30mila). Il primo mira a innovare e umanizzare il reparto di Terapia Intensiva Neonatale, rendendolo un ambiente più accogliente e sicuro: la postazione acquisita rappresenta una sala operatoria in miniatura, che permette l'intervento a tempo zero, “un'innovazione impossibile da attuare, senza l'acquisto di 3 nuove incubatrici neonatali, la 'prima casa' del neonato. 'Sedoanalgesia', invece, mette a disposizione un apparecchio di anestesia attraverso l'erogazione per via inalatoria di una miscela di protossido di azoto di ossigeno che consente interventi dolorosi di breve durata senza utilizzare farmaci endovenosi: via al dolore inutile e maggior sicurezza per bambini e ragazzi dai 0 ai 18 anni. I due progetti - come sottolineato da Alla Palenzona presidente Uspidalet - sono stati 'adottati' dalla società sportiva di basket 'Novipiù Junior Casale', presieduta dal Cavaliere del Lavoro Giancarlo Cerutti, che con un gruppo dei soci ha in questi due anni contribuito anche attraverso le iniziative promosse dalla squadra alla loro realizzazione. Proprio a Cerutti è stato nominato socio onorario della Fondazione; una seconda targa è stata donata alla squadra che ha il logo di Uspidalet sulle maglie. A Beatrice, la più piccola 'sostenitrice', uno speciale peluche, come segno di ringraziamento alla famiglia Zerbinati (lo ha ritirato il papà), che ha scelto di donare il ricavato del suo primo compleanno alla Fondazione. “Anche se si tratta di una piacevole consuetudine poter essere in questo presidio a inaugurare altri progetti, la riconoscenza e la gratitudine nei confronti della Fondazione, dei benefattori e volontari da parte di tutta l’azienda – sottolinea Massimo Desperati, direttore medico - è sempre elevata. Grazie all’impegno costante e alla sinergia le nostre strutture possono erogare servizi migliori e più innovativi”. Alla Kouchnerova, presidente Uspidalet parla del “battesimo di gemelli eterozigoti, dal momento che hanno gli stessi genitori, unendo sport e salute”.
-

-

-