14/03/2017
"La responsabilità di essere Chiesa", il convegno IDSC
La responsabilità di essere Chiesa: identità e obiettivi degli Idsc, con questo titolo nei giorni scorsi si è tenuto a Roma il convegno degli Istituti Diocesani per il Sostentamento del Clero. Le parole che hanno fatto da guida sono state responsabilità, identità e obiettivi. La responsabilità di gestire e amministrare i patrimoni immobiliari derivanti dai benefici parrocchiali che gli Istituti debbono amministrare alla luce delle nuove norme legislative e dei nuovi orizzonti economici che sempre più impongono il rispetto di norme e leggi sempre più stringenti. In questo la legalità assume sempre più un aspetto preponderante è una maggiore misura e consapevolezza da parte di chi amministra di quanto viene sollecitato dalle nuove esigenze di trasparenza e rigorosità economica. Ma il principio della legalità deve svilupparsi principalmente sulla dottrina della Chiesa e su quanto papa Francesco dice riferendosi al rispetto della legge, ma più che altro il rivolgersi ai principi evangelici di armonizzare giustizia e carità. La legalità come principio ispiratore della carità, oggi più che mai attuale. Ciò senza dimenticare il senso di giustizia e misericordia che non deve mai venire meno e mai a discapito della legalità. L'agire che deve passare attraverso un rispetto delle leggi civili e di trasparenza. L'identità degli Idsc deve ispirarsi all'etica cristiana e della giustizia evangelica con il riaffermato primato della coscienza e della solidarietà che rendono coerenti l'amministrazione e la legge evangelica che deve essere così immagine precisa della Chiesa. Ciò, nonostante le normative tributarie diventino sempre più stringenti e complicate. È importante che gli Istituti diano una immagine di correttezza e competenza sempre maggiore, alla luce dei nuovi ordinamenti giurisprudenziali che continuamente richiedono la giustificazione dell'operato delle confessioni religiose che usufruiscono del sistema dell'8xmille. È necessario un cambio di marcia degli Istituti viste le mutate esigenze e attenzioni che lo scenario culturale e sociale italiano richiedono, vista anche la maggiore attenzione che l'opinione pubblica richiede e si attende. Gli obiettivi degli Idsc debbono essere quelli di una sempre maggiore consapevolezza di quanto è affidato agli Istituti nell'interesse comune che è la salvaguardia dei patrimoni e il riuscire ad assicurare il congruo è dignitoso mantenimento del clero diocesano impongono. Il convegno è stata occasione di crescita di tutti gli operatori degli Istituti diocesani che hanno così potuto confrontare le proprie esperienze con quelle degli altri Istituti del territorio italiano e con le direttive dell'istituto centrale.
M.M.

-

-